23 gennaio 2014

Zebra cake per Matilde




Confesso che sono un po’ stufa di torte in pasta di zucchero… magari uno di questi giorni scriverò qualcosa sull’argomento.
Per i 13 anni di Matilde speravo di poterle fare una torta tradizionale, con tanta panna e fragoline di bosco (le sue preferite). E invece, qualche giorno fa, quando le ho chiesto come voleva la torta, lei mi ha detto che la voleva con le fragoline e in pdz. A quel punto però le ho detto che doveva lasciarmi libera di decidere la decorazione. 



Così, ho iniziato a pensare a qualcosa di semplice che potessi fare nel poco tempo a disposizione. Visto che ultimamente i suoi gusti nell’abbigliamento sono cambiati, avvicinandosi sempre più a quelli di una teenager di oggi, ho scelto il tema zebrato… molto attuale e abbinato un tocco di colore rosso.
...E fortunatamente ho fatto centro!!!

2 gennaio 2014

Christmas cake per Matteo





Anche quest’anno Matteo per il suo compleanno ha avuto mille idee per la sua torta. Lui comincia a pensarci a fine estate, quando mancano almeno 4 mesi al suo compleanno. I primi di dicembre avevamo ipotizzato una torta con il tema Playmobil, per passare poi al campo da calcio e finire con Babbo Natale.
 


In effetti la scelta di una torta a tema natalizio sembrava strana per festeggiare il nono compleanno di un bambino. 
A dire il vero però, se non si fa per chi compie gli anni a pochi giorni da Natale per chi si dovrebbe fare?
 


Quindi, ripresi gli attrezzini e la pasta di zucchero colorata, mi sono messa al lavoro e ho preparato le decorazioni con un po’ di anticipo … e assemblato la torta come sempre all’ultimo momento.






 

16 novembre 2013

La torta di laurea di Serena


Dopo qualche mese di pausa, la torta di laurea di Serena mi ha riportato nel mondo della pasta di zucchero. Quando sono stata contattata, non ero sicura di accettare, perché sapevo che questa settimana sarebbe stata di fuoco, per impegni lavorativi e non. Poi però ho deciso di accettare e rimettermi a pasticciare, anche perché Serena voleva una torta semplice che, grazie ad una accurata programmazione, potevo realizzare.

Così mi sono messa al lavoro. E’ stato bello riprendere lo zucchero a velo, gli attrezzi e i colori. Serena mi ha mandato alcune foto per darmi qualche indicazione, ma essenzialmente si trattava di decori semplici e floreali. Per il resto mi ha dato carta bianca. Così ho realizzato una torta a due piani, farcita con crema bianca e al cioccolato, con qualche piccola rosa rossa, per dare un segno di femminilità, e in cima il classico “tocco” da laureato e la pergamena.

Oggi, quando l’ho sentita per avere i commenti, sono stata contenta di sapere che la torta è stata molto apprezzata, sia per la decorazione, che per il sapore.
Credo che usare ingredienti di prima qualità e dedicare tanto tempo per fare bene anche le decorazioni più semplici ripaga sempre!!!

7 ottobre 2013

E’ passato tanto tempo

Oggi ho riaperto il blog e, solo guardando la data dell’ultimo post, mi sono resa conto che sono passati tanti mesi. In tutto questo tempo sono stata assorbita da impegni lavorativi e da nuove avventure politiche, che mi hanno distolto dalla cucina. In realtà, riguardando le foto, qualche torta è stata sfornata ma si tratta perlopiù di torte tradizionali.


L’ultima torta interamente realizzata in pdz è stata la torta di Sara, fatta nel lontano mese di marzo. Per lei avrei dovuto realizzare a giugno anche quella per il matrimonio, ma gli impegni elettorali non me lo hanno permesso. Mi dispiace un po’, perché sarebbe stata la mia prima wedding cake!!!



Maggio è stato, come sempre, un mese con diversi compleanni. Quest’anno però, a differenza dello scorso anno, le torte di Eleonora e Alice sono state le classiche torte alle fragole con decorazione ultra veloce, con biscotti e frutta.
Stessa cosa per il mio compleanno, rigorosamente torta di fragole, di cui non ho neanche la foto!!!




Ultima in ordine di tempo è stata la torta di Andrea. Anche quest’anno per lui ho pensato a un soggetto marino, ma ho usato la pasta di zucchero solo per piccole decorazioni che, con il caldo infernale di fine luglio, si sono pure sciolte… Meno male che il sapore ha compensato le pecche decorative!!!

E da allora, dalla mia cucina non è uscita nessun’altra torta. Mi dedico ogni tanto a ciambelle, crostate e biscotti.
Confesso che la pasta di zucchero mi ha un po’ annoiato e, più torte decorate vedo in giro, più penso di tornare alle torte tradizionali, magari con qualche piccola decorazione in pdz. E poi queste torte richiedono tanto (anzi troppo) tempo che, per il momento, preferisco dedicare ad altro.
 

9 marzo 2013

Peppa Pig Cake


Confesso la mia profonda ignoranza in tema di cartoni animati per bambini piccoli. Già lo scorso giugno, quando ho preparato la torta per Gabriele, ho scoperto l’esistenza de “La Foresta dei sogni”.
Ora mi sono fatta una cultura su Peppa Pig.
Frequentando su Facebook i gruppi di amanti delle torte (quelle che si fanno chiamare “Cake Designer”… definizione che non condivido e su cui magari scriverò qualcosa), mi è capitato ultimamente di vedere torte con soggetto Peppa Pig ma non avevo mai visto il cartone animato.
Quando Luisa mi ha chiesto la torta con Peppa Pig per il compleanno di Matilde ho dovuto cominciare a documentarmi. Mi sono resa conto che questo è il cartone del momento per i bimbi più piccoli.
Su internet infatti si trova di tutto. Ho visto anche diverse torte realizzate con questi personaggi in 3D, che sinceramente non mi hanno convinto, perché si discostano molto dal cartoon.
La caratteristica di Peppa Pig è di essere un cartone 2D. Quindi, cercando di rimanere fedele all’originale, sulla torta ho messo i personaggi in 2D di Peppa Pig e del fratellino George che sguazzano nella pozzanghera di fango. E credo che questa sia stata la scelta giusta.



8 febbraio 2013

2 torte per i 40 anni di Simona



La mia amica Simona è entrata a far parte del club dei quarantenni e, dopo qualche tentennamento, ha infine deciso di festeggiare il compleanno con un pranzo tra pochi amici.
Per l’occasione mi ha chiesto di fare una torta classica farcita con ricotta e cioccolato.

Per questo compleanno speciale, ha inoltre deciso di condividere un’altra torta con i colleghi di lavoro.
Questa volta però ha voluto una torta decorata con la pasta di zucchero. Per il decoro e il ripieno mi ha dato carta bianca.
Così ho deciso di farcire la torta con uno strato di crema al caffè e uno di crema alla vaniglia. Per la decorazione ho pensato a qualcosa di semplice e veloce da realizzare ma, al tempo stesso, elegante.
Ecco i risultati per un doppio festeggiamento.





24 gennaio 2013

La torta viola di Matilde… vagamente Desigual


I segnali del passaggio di una bambina dall’infanzia all’adolescenza sono tanti, soprattutto quelli fisici. Per non parlare poi dei gusti personali, che cambiano davvero tanto nel giro di poco tempo. Se fino ai 7-8 anni era di rigore il colore rosa, per le ragazzine il viola è diventato un “must” …e il rosa è messo al bando. Si comincia con l’abbigliamento per passare a diario, zaino e ovviamente la cameretta.
Così quando ho chiesto a mia nipote Matilde per i suoi 12 anni come volesse la torta, lei non mi ha dato tante indicazioni e mi ha solo detto “zia la voglio viola… e senza un tema”… che tradotto significa “senza pupazzi infantili o personaggi di cartoon”!
Compito semplificato per me che non sono un asso nel modellare la pasta di zucchero. Quindi cosa fare? Non volevo fare una torta troppo romantica, che si addice di più a una bimba piccola. Così, rifacendomi al debole di Matilde per le fantasie e i colori di Desigual, ho pensato di fare dei decori semplici ma molto colorati.
Per la base ho usato il classico pan di spagna e, per fare mangiare la torta alla festeggiata (che non ama i dolci e soprattutto il cioccolato) ho fatto una farcitura con crema pasticcera e fragoline di bosco. Il risultato è stato un mix di decori e fiori stilizzati su una base di un bel viola.


Matilde conosceva già i decori, perché aveva curiosato un po’ nella mia cucina nei giorni scorsi ma, quando in pizzeria ha visto arrivare la torta completa, ne è stata entusiasta. Anche le sue amiche non smettevano di fotografarla con i telefonini e l’hanno mangiata con gusto.
Queste torte, anche se fatte con decori semplici, richiedono tempo e pazienza. Forse io sono un po’ lenta e impiego troppo tempo, quindi faccio una gran fatica a conciliare la preparazione delle torte con il lavoro e con i miei mille impegni.
Anche stavolta però, il sorriso di Matilde mentre soffia le candeline e vederla mangiare la torta anche il giorno dopo il compleanno, mi hanno ricompensata di ogni momento passato in cucina.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...